È arrivata la pasta dello gnomo!

Eccesso di peso? Glicemia un po' alta? Naturalmente leggeri con la pasta dello Gnomo! contiene una miscela di fibre naturali (inulina-farina guar-glucomannano-fibre di frumento), che riducono l'assorbimento dei carboidrati con conseguente diminuzione della glicemia.


Molto tempo fa un pastore in pacifica solitudine accudiva le sue pecore e caprette in un alpeggio di alta montagna...

Mentre passava sotto un costone roccioso improvvisamente un sasso si staccò, rotolò e colpì il pastore sulla gamba, questi cadde e ruzzolò per alcuni metri perdendo i sensi. In uno stato confuso tra sogno e veglia, vide un essere elementare dei boschi che con la sua lunga barba lo sfiorò. Lo gnomo raccolse dei fiori, li applicò sulla parte lesa del pastore e alzando lo sguardo al cielo esclamò:

A-IRI-NIKA!

Il pastore cadde in uno stato di sonno profondo e quando si risvegliò era completamente guarito!

Ricordò la scena vissuta, vide i fiori che l'avevano guarito e da quel momento quel meraviglioso fiore giallo-arancio che cresce d'estate in alta montagna si chiamò Arnica. L'Arnica però, senza la magia dello gnomo non avrebbe avuto tale effetto eccezionale! (oggi l' arnica in diluizione omeopatica viene usata per via interna con effetti a volte impensabili su traumi e contusioni). Sogno o realtà, magia o fantasia, chissà?

Vi ho consegnato un piccolo o grande dubbio cari amici internauti! Bene, dopo questa introduzione che vuole sollevare un pò le vostre menti dall'odierno eccessivo pensiero materialista, troverete nel sito diversi prodotti (dalle tisane ai cosmetici) che vi offre la nostra farmacia. Ah, un'ultima cosa, accettate un mio piccolo consiglio per la vita di tutti i giorni: pensate sempre ai lati positivi delle persone e degli avvenimenti e non augurate mai del male agli altri, cosi facendo l'amico gnomo vi aiuterà.

Cordiali e sereni saluti

Come in cielo così in terra

In un discorso alla Pontificia Accademia delle Scienze nel 1992 il Papa Giovanni Paolo II, il polacco Karol, dichiaro' sul trattamento ricevuto da Galileo da parte della Chiesa.. "l'errore dei teologi del tempo nel sostenere la centralita' della Terra,fu quello di pensare che la nostra conoscenza della struttura del mondo fisico, fosse in certo qual modo, imposta dal senso letterale della Sacra Scrittura" Un affermazione clamorosa che metteva in dubbio la veridicita' letterale delle Scritture e quindi di tutta la struttura ecclesiastica che Wojtyla tra l'altro rappresentava. 170 anni p

Continua su olisticoaltapusteria.com